Il digiuno intermittente è ormai una tra le tante pratiche che vengono seguite con la speranza di migliorare la propria salute e vivere più a lungo.

Ma in cosa consiste il digiuno intermittente?

Che effetti ha?

E’ per tutti?

Ci sono dei rischi nel metterlo in pratica ?

DIGIUNO INTERMITTENTE: DI COSA STIAMO PARLANDO

Il digiuno intermittente (in inglese Intermittent Fasting – IF) è una pratica caratterizzata da periodi di alimentazione alternati a periodi di digiuno. Esistono diverse tipologie di digiuno; le principali sono:

PERCHE’ IL DIGIUNO DOVREBBE FAR BENE AL NOSTRO ORGANISMO

Le tecniche di digiuno intermittente sono ad oggi studiate per il dimagrimento, per migliorare i valori dei grassi nel sangue (colesterolo e trigliceridi), per un miglior controllo della glicemia, nella malattie cardiovascolari e in ambito tumorale.

Il digiuno aumenterebbe alcune attività del nostro organismo in grado di favorire la longevità delle cellule, come ad esempio il meccanismo dell’autofagia, mediante il quale le nostre cellule “buttano” i componenti danneggiati o difettosi.

Alcuni di questi meccanismi, però, si attivano anche mediante una restrizione calorica in ambito di una normale dieta dimagrante, nonché durante il fisiologico digiuno notturno

LONGEVITA’ ED EVIDENZA SCIENTIFICA

Da tempo si studia la relazione tra restrizione calorica e speranza di vita; la diminuzione dell’assunzione di energia, infatti, comporta diverse modifiche al nostro organismo tra cui la diminuzione della spesa energetica, la riduzione di radicali liberi, modifiche del tessuto adiposo e modifiche interne alle cellule. 
Anche il digiuno intermittente rientra nell’ambito delle “restrizioni caloriche“: gli studi condotti fino ad ora, però, non hanno dato risposta su quale metodo tra restrizione calorica classica e digiuno possa avere maggiori benefici

DIGIUNARE… E’ SICURO?

Prima ancora di chiederci se il digiuno funziona al fine del dimagrimento o se davvero aumenta la sp
eranza di vita, è fondamentale indagare su un altro parametro: la sicurezza nel praticarlo. 

Ci sono dei rischi a praticare il digiuno intermittente?

La scarsità dei dati in risposta a questa domanda è influenzata dal fatto che la maggior parte degli studi condotti è stata orientata a verificare l’efficacia della pratica per la perdita di peso, più che valutarne la sicurezza. 

Certo è che scegliere di digiunare non è per tutti. 

I principali rischi a cui si va incontro nel praticare il digiuno sono:

*BED – BINGE EATING DISORDER: disturbo del comportamento alimentare caratterizzato da episodi di abbuffate senza meccanismi di compensazione.

Nello specifico, si dovrebbe fare particolare attenzione:

Infine, il digiuno intermittente certamente non è una pratica da proporre a bambini, ragazzi in fase in crescita, donne in gravidanza e in allattamento, anziani.

In ogni caso, è una pratica che va seguita per un periodo limitato di tempo. 

IN CONCLUSIONE: DIGIUNO SI O NO?

Dati gli studi scientifici condotti fino ad ora, 

il digiuno non sembra essere una valida alternativa per la perdita di peso o per il trattamento di patologie

Tante ricerche infatti devono ancora essere condotte per valutare l’effettiva efficacia e sicurezza di questa pratica.

E’ bene poi ricordare che l’essere umano, ancora più che alla lunghezza della vita, è interessato alla sua qualità: è inutile soffrire la fame e patire tutti gli effetti collaterali di un digiuno (mal di testa, stanchezza, malessere, irritabilità) senza avere la certezza che questo funzioni. E’ certamente una scelta migliore mantenersi in salute mediante uno stile di vita attivo e una dieta varia ed equilibrata, come la Dieta Mediterranea, senza eccessi e senza cattive abitudini (fumo di sigaretta, alcol..). 
Ognuno di noi è diverso: ciascuno ha una storia, una fisicità, un metabolismo, una quotidianità e un modo di vedere le cose differente: per questo motivo è fondamentale affidarsi a un professionista della nutrizione, per assicurarsi di essere accompagnato in un percorso personalizzato costruito su misura, in equilibrio e senza troppo stress.

Per “salute” si intende uno stato completo di benessere FISICO E PSICHICO: la dieta giusta e corretta è quella che è in grado di soddisfare entrambi questi parametri e ce la abbiamo in casa. 

Dott.ssa Dietista Giulia Corradini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *